Categorie
Attività consiliare

La comunicazione ai tempi di Valduga

Martedì in aula Valduga e la sua maggioranza non avevano i numeri per approvare la modifica dello statuto, che non è passata. Vi prego, però, di leggere il comunicato divulgato dalla segreteria del Sindaco, al link qui sotto:

https://www.facebook.com/ComuneDiRovereto/posts/997729180258813

Andiamo per ordine:

la legge regionale prevede 6 assessori, un numero deciso per ridurre i costi della politica. Valduga vuole, invece, 7 assessori e per fare ciò occorre modificare lo statuto con almeno i 2/3 dei consiglieri (e, importante dirlo, ridurre le indennità degli assessori affinché la spesa totale non cambi).

Non è vero quindi questo passaggio: “La votazione che consentirà la sua nomina è stata infatti rinviata alla seduta del 23 luglio p.v. secondo la legge, che prescrive tre votazioni in tre distinte sedute, in caso di modifica dello statuto.” Non c’è stato nessun rinvio, si andrà ad una nuova votazione perché martedì 21 luglio non c’erano i voti necessari.

Altra imprecisione: il provvedimento ha trovato la contrarietà di tutte le minoranze, non il mio, di Zenatti e Miorandi, ma di tutte. E questo vi spiega perché non avevano i numeri per approvare la modifica di statuto.

Noi abbiamo presentato un emendamento per chiedere che questa modifica, da 6 a 7 assessori, non diventi un obbligo anche per chi verrà dopo Valduga. Il segretario ha sollevato un dubbio tecnico e l’emendamento è stato ritirato. Forse raccontare il contenuto di quell’emendamento poteva essere un servizio in più al lettore. Ma sorvoliamo.

Ultima questione puntuale su un comunicato che sembra scritto ancora in piena campagna elettorale: in sede di voto il risultato è stato diverso: 20 favorevoli (la maggioranza) 9 astenuti (PD, Patt, Lega) 2 contrari (Zenatti e Vergnano). Mancando la maggioranza qualificata la votazione (non la nomina di Bortot!!) è stata rinviata a giovedì 23.

Al netto di tutti gli elementi che vi ho riportato qui sopra, mi aspetto che la segreteria del Sindaco metta in campo una comunicazione istituzionale, non il bollettino della tifoseria elettorale. Non abbiamo bisogno di mezze verità, cose non dette o riferite male con l’intenzione di distorcere la percezione della gente sui fatti.

UPDATE  (giovedì 23 luglio 2015): neppure oggi la maggioranza ha raggiunto i 22 voti necessari per raggiungere i 2/3 necessari per fare la modifica dello statuto. Si rimanda quindi alla prossima votazione, la terza e ultima. E solo se anche nella prossima verrà raggiunta la maggioranza semplice si potrà procedere alla modifica dello statuto.

Categorie
Varie

Scorre il tempo. Grazie a tutti.

Sono passate settimane ed io non mi sono neppure resa conto di non aver più scritto sulla mia bacheca Facebook e sul sito. Troppo presa dagli eventi, dai messaggi e dagli incontri fatti, dai saluti a chi ho avuto vicino in questi 5 anni. E così Facebook è passato in secondo piano. Non ho ancora avuto il tempo di mettere nero su bianco una riflessione sull’esito del voto ma conto di prepararla a breve, congiuntamente alla presentazione delle linee programmatiche da parte del sindaco Valduga. Per ora però vorrei almeno ringraziare tutti voi che mi avete sostenuta durante questi 5 anni, e durante questa campagna elettorale. Il mio risultato personale è andato ben oltre ogni mia più rosea aspettativa ma, come ho detto di persona a chi di voi ho incontrato in queste settimane, con ruoli diversi saremo presenti in consiglio comunale per occuparci ancora di Politica, per affrontare ancora, con tutti voi, le questioni che la città ci pone di fronte.
Sto scrivendo un po’ di documenti in questi giorni, primo fra tutti quello in cui voglio raccontarvi del We Are Next Festival, per il quale va, intanto, il ringraziamento più grande alla persona che più di tutti, con una grande generosità, ci ha messo la faccia, Cristian Longo, e poi a tutti gli altri ragazzi di Double House e dell’organizzazione.
Ora torno a scrivere ma lasciatevi ringraziare di cuore per tutte le belle esperienze ed emozioni che mi avete regalato.